Bio Shiitake (estratto in polvere) 30% Polisaccaridi

29,90 €
Tasse incluse

Questo fungo è usato come cura dello stress, ma è soprattutto utile a contrastare e prevenire le patologie degenerative associabili all’avanzare dell’età, come ad esempio l’artrosi, la steatosi epatica, l’iperuricemia, la gotta, l’aritmia cardiaca e i problemi metabolici

  

Confezione da 100 g

Quantità

  • Spedizione ESPRESSA  in 24/48 H Gratis in tutta EUROPA per ordini sopra i 29€ Spedizione ESPRESSA in 24/48 H Gratis in tutta EUROPA per ordini sopra i 29€
  • Pagamento con Paypal/ Carta di Credito / Bonifico o alla Consegna Pagamento con Paypal/ Carta di Credito / Bonifico o alla Consegna
  • Contrassegno GRATIS Contrassegno GRATIS
  • Dati e transazioni Crittografatate Dati e transazioni Crittografatate
  • Garanzia soddisfatto o rimborsato Garanzia soddisfatto o rimborsato
PayPal

Shiitake: fungo medicinale dalle mille proprietà

Il fungo Shiitake, o Lentinula edodes, è molto diffuso nelle zone temperate di Cina, Giappone e della penisola coreana, Paesi nei quali è storicamente impiegato in ambito culinario. Si tratta di un fungo commestibile, dal sapore intenso, avvolgente e molto gradevole, che ricorda quello della carne.

Cresce spontaneo sui tronchi di castagni, faggi e querce in primavera ed in autunno, ed in Cina era diffuso prima ancora dello sviluppo della coltivazione del riso.

Da tempo studiato nelle Università di tutto il mondo, lo Shiitake contiene un mix di sostanze dagli effetti estremamente benefici per la salute. Molto usato nella cucina orientale ed in macrobiotica per il suo elevato valore nutrizionale, lo Shiitake è straordinariamente ricco di proteine, minerali, vitamine, fibre, ergosterolo, acido urico, superossido dismutasi, amminoacidi essenziali, polisaccaridi e beta-glucani.

Proprietà benefiche dello Shiitake

Numerosi test clinici ed in vitro avvalorano il ruolo terapeutico del fungo Shiitake nei confronti di un ampio ventaglio di disturbi ed affezioni patologiche.

Potenzia il sistema immunitario

Al fungo Shiitake vengono attribuite proprietà immunostimolanti ed immunomodulanti. L’azione sinergica dei suoi componenti aiuta a rafforzare le difese immunitarie dell’organismo, specialmente contro agenti batterici e virali. Nello specifico, questo fungo contiene lentinano, un beta-glucano che sollecita i globuli bianchi incaricati di individuare ed annientare gli elementi potenzialmente nocivi per l’organismo.

Abbassa i livelli di colesterolo

L’azione ipocolesterolemizzante del fungo Shiitake aiuta a prevenire le malattie cardiovascolari. L’eritadenina, un prezioso amminoacido contenuto nel fungo, abbassa i livelli di colesterolo cattivo LDL, impedisce al colesterolo di accumularsi nei vasi sanguigni e riduce i livelli di zuccheri nel sangue, prevenendo la formazione di placche aterosclerotiche e trombosi, da cui possono originare malattie cardiovascolari, come l’arteriosclerosi, infarti cardiaci ed ictus cerebrali.

Favorisce un’azione protettiva del fegato

A questi funghi medicinali vengono attribuite proprietà epatoprotettive, utili per disintossicare e proteggere il fegato. Lo Shiitake promuove, inoltre, la produzione di anticorpi contro l’epatite B.

Azione antitumorale

Il fungo Shiitake si è rivelato essere utile nel trattamento di alcuni tumori per la sua efficacia nel rafforzare il sistema immunitario ed inibire la proliferazione delle cellule cancerose. Una ricerca condotta nel 2009 presso il Dipartimento di Gastroenterologia della Tokyo Women’s Medical University, in Giappone, evidenzia come la somministrazione di questo fungo favorisca un’apprezzabile riduzione degli effetti collaterali delle cure chemioterapiche ed un’aumentata sopravvivenza dei pazienti affetti da neoplasie gastriche e tumore del pancreas.

Allergie stagionali

Lo Shiitake è utile nel trattamento delle allergie, favorendo l’eliminazione delle immunoglobuline E che scatenano le reazioni allergiche. La sua assunzione può portare beneficio in caso di rinite allergica ed allergia al polline, agli acari della polvere ed alle desquamazioni cutanee degli animali, come evidenziato da uno studio clinico effettuato nel 2007 in Giappone.

Rinforza le ossa e i denti

L’ergosterolo e la vitamina D2 contenuti nel fungo Shiitake favoriscono la mineralizzazione di ossa e denti, aumentano la compattezza delle ossa e, grazie alla loro azione germicida, aiutano a contrastare i processi cariogeni, impedendo ai batteri di annidarsi nei depositi di placca dentale.

Effetto prebiotico

Grazie al trealosio, uno zucchero che rappresenta la fonte di nutrimento prediletta dei fermenti lattici intestinali, lo Shiitake stimola la formazione di flora batterica benefica nell’intestino, contribuendo, quindi, a migliorare la digestione, favorire un ottimale assorbimento degli alimenti, prevenire disturbi gastrici e garantire l’integrità della mucosa intestinale, potenziandone l’effetto barriera che aiuta a tenere lontani germi e microbi.

Protegge le cellule dallo stress ossidativo

Il fungo Shiitake è ricco di antiossidanti, tra cui ergotioneina e superossido dismutasi, che contrastano i danni causati dai radicali liberi, frammenti molecolari che accelerano il processo di invecchiamento e provocano l’insorgenza di numerose patologie. Alcuni dei suoi fito-estratti, inoltre, sono utilizzati nell’industria cosmetica per la produzione di creme anti-age.

Riduce il rischio di artrite

Grazie all’azione dei beta-glucani, lo Shiitake contribuisce a ridurre il rischio di artrite e ne limita l’avanzamento, come evidenziato da una ricerca effettuata nel 2011 presso l’Oklahoma State University, negli Stati Uniti.

Favorisce una graduale perdita di peso

Ricco di fibre e povero di calorie, lo Shiitake è un alimento saziante, che genera un duraturo senso di sazietà e favorisce, pertanto, una graduale perdita di peso.

Modalità di assunzione

La dose consigliata varia da 1 a 3 cucchiaini da tè al giorno (2/6 Grammi) da assumere con bevande es: acqua, te, succo, spremuta, latte o nello yogurt, lo potete aggiungere anche alle pietanze a cottura ultimata.

Controindicazioni

Lo Shiitake è sicuro e generalmente ben tollerato e compatibile con altri trattamenti, purché ci si attenga alle dosi consigliate. Se assunto a dosi elevate può dare luogo a disturbi gastrointestinali, come nausea, vomito e mal di stomaco. Come per altri funghi medicinali, l’assunzione è controindicata a chi abbia subito un trapianto di organi ed ai soggetti che soffrono di allergia ai funghi.

shiitake
25 Articoli
2017-07-31

Lo Shiitake contiene minerali quali: potassio, calcio, magnesio,zinco, ferro, fosforo e zolfo; provitamina D, vitamina C, vitamina B2 e B12, Vitamina E; acidi grassi insaturi, aminoacidi essenziali, tra cui la lisina e l’ arginina ed i più comuni non essenziali;Eritadenina, alcaloide purinico strutturalmente simile ai nucleotidi, responsabile dell’effetto ipocolesterolemizzante; molti polisaccaridi >30 % ,tra cui il più importante è il Lentinano, strutturalmente un beta-glucano, con spiccate e provate proprietà medicinali. Il Lentinano ha mostrato diversi effetti sul cancro intestinale, del fegato, dello stomaco, ovarico e sul tumore al polmone. Questo composto stimola la produzione dei linfociti T e delle cellule Natural Killer e può potenziare l’effetto dell’AZT (Azidotimidina, un antineoplastico e antivirale) nel trattamento antivirale dell’AIDS. Lo Shiitake è ricco di diversi antiossidanti (selenio, acido urico, vitamina A, E, C), così come di vitamina D (Lasota and Florczak 1996, Mau et al. 2002, Florczak et al. 2004). Oltre a permettere di abbassare la pressione sanguigna in soggetti ipertesi e ridurre i livelli di colesterolo nel siero, stimola la produzione di interferone che ha effetti antivirali e si è dimostrato efficace, in alcuni casi, contro l’epatite

Apparato Cardiovascolare
Regola la pressione Previene l’insorgere di aritmia cardiaca Abbassa i livelli di colesterolo

Fegato
Migliora la regolazione delle funzioni epatiche

Sistema Nervoso
Evita accumuli di stress

Sistema Immunitario
Aiuta nella cura e prevenzione del Cancro Rinforza le terapie antivirali ed antibatteriche Possiede elevate proprietà antimetastatiche

Da 2g (1 cucchiaio  da tè ) a 6 g (3 cucchiai di da tè) al giorno secondo la necessità suddivisi in 1 o 2 volte al giorno.

Potrebbe anche piacerti